• Paolo Bonanni coverSecondo il CDC, Center for Disease Control and Prevention statunitense, i virus influenzali coltivati su uova subiscono dei cambiamenti che inducono l’organismo a produrre degli anticorpi meno efficienti nel prevenire la malattia causata dallo specifico virus influenzale in circolazione. Mantenendo, invece, il virus nelle cellule sin dall’isolamento iniziale, si riduce il rischio di cambiamenti del virus causati dall’adattamento alla crescita su uova e, quindi, il vaccino conterrà componenti virali più simili a quelli del virus circolante.  “La grande sfida è quella dell’appropriatezza - dichiara Paolo Bonanni, Ordinario di Igiene all’Università di Firenze -. Oggi, grazie alla presenza di vaccini diversificati come il quadrivalente e il trivalente adiuvato e alle indicazioni contenute nelle linee guida ministeriali per il controllo e la prevenzione dell’influenza, possiamo davvero offrire una prevenzione mirata in base all’età e alla condizione del paziente. Tuttavia, non dobbiamo mai smettere di cercare nuove tecniche per fare in modo che la protezione offerta sia la massima possibile. In questo senso gli studi scientifici hanno dimostrato che alcuni virus di tipo A H3N2, quando vengono coltivati su uova, subiscono cambiamenti che portano a una riduzione dell’efficacia dei vaccini antinfluenzali stessi. Quando il vaccino viene invece prodotto con procedimenti interamente estranei alla coltura su uova, come quella su substrato cellulare, le componenti del virus A H3N2 sono in grado di offrire una protezione più mirata, e pertanto potenzialmente migliore”.
    Prof. Paolo Bonanni - Ordinario di Igiene - Università di Firenze
  • Simone Salvini-Elena Dogliotti coverNel corso delle due giornate dell’evento “Milano Taking Care” si è parlato anche di nutrizione ed in particolare della prima colazione, spesso trascurata dalla maggior parte degli italiani. 
    La d.ssa Elena Dogliotti, nutrizionista presso la Fondazione Umberto Veronesi – ha presentato alcuni elementi a favore della prima colazione “vegetale”, in collaborazione con lo chef Simone Salvini, ricca di cereali, grassi “buoni” e proteine vegetali. “Non solo latte e brioche ma introdurre frutta e perché no, verdura magari con qualche fetta di pomodoro su pane integrale.”
    d.ssa Elena Dogliotti – nutrizionista – Fondazione Umberto Veronesi
    Simone Salvini – chef e direttore GHITA Academy
  • Graziottin AlessandraIl cervello, il cuore, l’intestino, la salute metabolica. Quali quesiti porsi e come aiutare il corpo della donna dopo i 40 anni per tenerlo in forma possibilmente fino a 100 anni. Tra i vari temi introdotti in questa edizione la “grande domanda” che si pongono tutte le donne. Perché hanno un peggioramento dei sintomi importanti durante le mestruazioni? Dolori addominali, meteorismo, diarrea oppure stitichezza, forti e continue variazioni di umore con stati d’ansia e irritabilità. E ancora: attacchi d’asma, (ne soffre una donna su tre), appetito incontrollabile, dolori articolari, alterazioni del sonno… tutto questo in peggioramento con le mestruazioni. Qual’ è il denominatore comune di tutti i sintomi? Come spiega la prof.ssa Alessandra Graziottin – presidente della Fondazione FAG - la settimana precedente il ciclo mestruale, com’è noto, il livello di estrogeni e di progesterone si abbassa quando non c’è stato concepimento. I mastociti e gli eosinofili, in questo caso liberano sostanze infiammatorie in tutti i tessuti coinvolti, non solo nell’ utero, ma anche negli organi già infiammati per patologie diverse. Cistiti, sindrome della vestibolite vulvare peggiorano proprio nella fase mestruale. In questi casi è quindi indicata l’assunzione di pillole, o in altre forme, di estrogeni e progesterone in continuum senza il classico intervallo di 7gg. “calmando” e stabilizzando così il ciclo ormonale.”
    Prof.ssa Alessandra Graziottin – direttore Centro di Ginecologia-Sessuologia S. Raffaele Resnati (MI)
  • Annamaria BiancifioriIl tema scelto quest’anno per la Settimana Mondiale della Tiroide 2019 appena conclusa, con il patrocinio del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità Ministero è ‘AMO LA MIA TIROIDE…e faccio la cosa giusta’ per ricordare l’importanza dell’appropriatezza degli stili di vita ma anche diagnostica e dei più appropriati approcci terapeutici. Il principale obiettivo della Settimana è sensibilizzare la popolazione in merito ai problemi connessi alle malattie della tiroide e alla loro prevenzione. “Le Associazioni dei pazienti devono offrire appoggio, orientamento, accoglienza ed assistenza ai pazienti”, commenta Anna Maria Biancifiori, Presidente CAPE, Comitato delle Associazioni dei Pazienti Endocrini, “e devono perseverare nella richiesta di uniformità delle cure per evitare i ‘viaggi della speranza’ e promuovere attività di informazione e di promozione della salute della tiroide anche attraverso la iodoprofilassi. Per tale scopo è essenziale l’attenzione alla popolazione sana al fine di diffondere la corretta informazione sugli stili di vita e attenzione ai segni, sintomi e percorsi corretti di prevenzione. Per anni si è pensato che il cardine di tale percorso dovesse essere incentrato su attività di screening di massa; oggi sappiamo, alla luce dei risultati delle più moderne ricerche scientifiche, che questa impostazione è superata poiché causa sovradiagnosi e conseguentemente un eccesso di cura”.
    Anna Maria Biancifiori - Presidente CAPE Comitato Associazioni Pazienti Endocrini
  • La coltura cellulare: tecnica innovativa contro i mutamenti che inducono a produrre anticorpi meno efficienti nel prevenire l’influenza stagionale.
  • MTC – Milano Taking Care: 3600 persone, 45 incontri tematici nei 5 Village, 25 consulenze, visite e screening. Museo della Scienza, 18-19 Maggio 2019
  • Congresso FAG – “La Donna dai 40 anni in poi: progetti di salute e strategie terapeutiche.” Milano, 24 Maggio 2019
  • ‘AMO LA MIA TIROIDE…e faccio la cosa giusta’. Parlano i pazienti.

Cos'è Medlinetv

I Servizi offerti sono destinati ad Utenti appartenenti alle seguenti categorie professionali: medici,farmacisti, odontoiatri, veterinari, operatori sanitari, studenti e professori di materie medico-scientifiche, giornalisti.
La visualizzazione dei video consultabili è possibile solo a seguito della registrazione al sito.
Sono inoltre prodotte due Newsletter settimanali informative sui servizi video  proposti nella settimana le VIDEONEWS del lunedì e la SINTESI della settimana al venerdì.
Per ricevere le informative è possibile farlo alla stessa pagina sopra indicata.

Buona Visione.

Sintesi della settimana 7 dicembre